Donazione Sangue

Perché: l'importanza di donare il sangue

La Donazione del sangue intero ed emocomponenti è un atto importante, volontario e gratuito.
Un piccolo gesto individuale, semplice, e sicuro, ma con un enorme significato.
Il sangue non può essere prodotto in laboratorio e pertanto la sua disponibilità è affidata esclusivamente alla donazione volontaria.

Con un piccolo gesto si può salvare una vita. 

Il sangue è una terapia salvavita spesso indispensabile negli interventi chirurgici, nei trapianti di organo, nella cura di patologie oncologiche ed ematologiche come leucemie e linfomi, negli interventi di primo soccorso e di emergenza, nelle varie forme di anemia cronica.

 🚩   Il Bollettino del Sangue  Aggiornato al 17/06/2024

 

Si può donare dai 18 ai 65 anni (per il donatore periodico, è consentita la donazione fino a 70 anni previa valutazione cardiologica).

Persone che esprimono la volontà di donare per la prima volta, possono essere accettate entro il compimento dei 60 anni di età. 

  • Il peso non deve essere inferiore a 50 Kg,
  • La Pressione arteriosa deve essere inferiore a 180/100 mmHg,
  • La frequenza cardiaca deve essere compresa tra 50-100 battiti\minuto.
  • Il candidato donatore deve essere in buona salute e non avere malattie croniche con danni d’organo.
  • L'uomo può donare 4 volte all'anno (ogni 90 giorni).
  • La donna in età fertile può donare 2 volte all'anno (ogni 90 giorni).

Non può donare chi ha comportamenti a rischio, quali: assunzione di sostanze stupefacenti, alcolismo, rapporti sessuali a rischio di trasmissione di malattie infettive, chi è affetto da infezione da virus HIV/AIDS o portatore di epatite B o C, chi fa uso di steroidi o ormoni anabolizzanti. L’assunzione di altri farmaci e/o sostanze verrà valutata dal medico selezionatore durante la visita di idoneità alla donazione.

La sospensione alla donazione può essere temporanea in alcuni casi:

Sospensione temporanea

Parto

6 mesi

Ciclo mestruale

5 giorni dalla fine

Vaccinazioni

Da 48 ore a 4 settimane

Mononucleosi

6 mesi

Piercing/foratura orecchie, tatuaggi e endoscopie

4 mesi

Influenza

2 settimane

Prestazioni dentarie

Da 48 ore a 4 mesi

Assunzione farmaci

Da 5 giorni (antinfiammatori)

a 15 giorni (antibiotici, antistaminici, cortisonici)

Rapporti sessuali a rischio (anche protetti)

4 mesi

  • Il donatore di sangue ed emocomponenti, ha un ingresso riservato direttamente presso il Servizio Trasfusionale dell’Ospedale San Camillo de Lellis, con la possibilità di poter usufruire di n°1 posto auto dedicato. L’ingresso diretto al SIMT è segnalato da cartellonistica dedicata lungo tutta la strada che circonda l’ospedale.
  • Per poter donare non è richiesto il digiuno, anzi è sconsigliato. Viceversa è preferibile effettuare una colazione leggera a base di: caffè, thè, succo di frutta, spremuta d’arancia anche con aggiunta di zucchero ma senza latte. Inoltre possono essere assunti due biscotti secchi o due fette biscottate con marmellata.
  • Per poter donare il donatore deve presentarsi munito di Tessera Sanitaria e Documento di Identità in corso di validità, indispensabili per l’identificazione, l’accettazione informatizzata e la tracciabilità dei parametri fisici di idoneità pre-donazione (emoglobina capillare, pressione arteriosa e frequenza cardiaca).
  • Al donatore verrà consegnato il questionario anamnestico, che andrà compilato esclusivamente dal donatore stesso in un locale dedicato nel totale rispetto della privacy.
  • Al termine della compilazione del questionario il donatore procederà alla visita medica dove verranno valutati i parametri fisici pre-donazione ed eventuali fattori di rischio emersi durante il colloquio. Al termine della valutazione il medico formula il giudizio di idoneità alla donazione.
  • Il donatore con giudizio di idoneità positivo, verrà accompagnato in sala prelievi e sottoposto a venipuntura mediante kit di prelievo monouso. La quantità di sangue donata è pari a 450ml ed il prelievo dura circa 10-15 minuti. Durante la raccolta, il donatore è costantemente monitorato e assistito da personale sanitario adeguatamente formato e il medico rimane sempre a disposizione durante l'intero percorso della donazione, anche per rispondere ad eventuali domande del donatore.
  • Al termine del prelievo, saranno garantiti al donatore un riposo adeguato e un congruo ristoro.
  • Gli esiti degli esami ematochimici effettuati sul donatore per la validazione dell’unità di sangue ed emocomponenti saranno spediti al donatore tramite posta ordinaria.
  • Il donatore dopo la donazione avrà diritto ad una giornata di riposo retribuita: i permessi donazione sangue spettano ai lavoratori subordinati (esclusi lavoratori autonomi e parasubordinati) che donano gratuitamente sangue o emocomponenti.

Per ottenere i permessi retribuiti il dipendente deve:

  • Donare almeno 250 grami di sangue;
  • Effettuare la donazione presso un centro di raccolta o un centro trasfusionale autorizzato dal Ministero della Salute.

Donazione di sangue intero

Si definisce donazione di sangue intero, il sangue prelevato a scopo trasfusionale da un donatore, utilizzando materiale sterile, monouso e corredato di apposite sacche di raccolta contenenti una soluzione anticoagulante. Ogni unità prelevata viene frazionata dopo la donazione in globuli rossi, plasma e piastrine

Donazione in aferesi

Molti donatori sono idonei e scelgono di sottoporsi ad un tipo diverso di donazione (aferesi), dove viene prelevato un singolo emocomponente, esempio plasma o piastrine, tramite un dispositivo, il separatore cellulare, che preleva solo un componente del sangue intero e restituisce il resto al donatore.

Plasmaferesi

Con la plasmaferesi si preleva solo il plasma, cioè la componente liquida del sangue, costituito da acqua (80%), sali minerali, proteine, fattori della coagulazione.

Piastrinoaferesi

Con la piastrinoaferesi si prelevano solo le piastrine, cioè piccoli elementi figurati del sangue che intervengono nel processo coagulativo prevenendo ed arrestando le emorragie.

Multicomponente

La donazione multicomponente prevede la raccolta contemporanea e programmata di più componenti del sangue intero (es. globuli rossi-plasma; piastrine-plasma; ecc.), scelti sulla base delle caratteristiche del donatore e delle necessità dei pazienti.

Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale -  Piano terra -  Ospedale S. Camillo de Lellis, Rieti

Le donazioni si svolgono: dal Lunedì al Sabato dalle 08:00 alle 11:30

E’ possibile inoltre prenotare la donazione scegliendo giorno ed ora, telefonando dal lunedì al venerdì dalle ore 11:30 alle ore 13:30 al numero telefonico 0746/278352 del Centro Trasfusionale - Presidio Ospedaliero di Rieti e ai numeri telefonici 0746/200655 – 393/8248254 dell’Avis comunale. 

 

Punti di Raccolta Provinciali

AVIS - Via Cervellati 3, Rieti.

FRATRES - Donatori di sangue -  Via Matteocci 1, Rieti.