Assistenza Domiciliare Aziendale

Sede: 3° piano 
Responsabile UOS Assistenza Domiciliare Aziendale
Dott. Michele Ciro Totaro
e-mail:
m.totaro@asl.rieti.it

Responsabile UOS Assistenza Domiciliare Aziendale
Dott. Michele Ciro Totaro
e-mail: m.totaro@asl.rieti.it

Incarichi Organizzativi

Organizzazione rete ambulatori infermieristici, assistenza domiciliare e gestione assistenziale delle cronicità
Dott.ssa Mareri Anna

sede Assistenza Domiciliare Infermieristica
mail anna.mareri@asl.rieti.it


Organizzazione dei percorsi assistenza riabilitativa aziendale
Dott.ssa Francescangeli Roberta

sede Distretto 1 sede di Rieti  Via delle Ortensie n°28,
mail r.francescangeli@asl.rieti.it

Contatti

Dirigenti medici
Dr.ssa Maria Vittoria Gentile
Dr.ssa Arnesina Sciommeri
Dr.ssa Pasqualina Cicconetti
Tel: 0746/278633/278635
Fax: 0746/279904

Responsabile CAD
Dr.ssa Pasqualina Cicconetti
email:p.cicconetti@asl.rieti.it

Organizzazione dei percorsi assistenza riabilitativa aziendale
Dr.ssa Roberta Francescangeli
Tel: 0746/278749
Fax: 0746/279904

Infermiere coordinatore
Dr.ssa Mareri Anna
Tel: 0746/278676
Fax: 0746/278909 

Assistente Sociale ADI
Dr. ssa Maria Rita Liberati
Tel: 0746/278779

 

 

 

Assistenza Domiciliare

Consiste in prestazioni complesse ed integrate di tutela socio- sanitaria, effettuate a domicilio del cittadino, temporaneamente o permanentemente non autosufficiente. È articolata in:

  • A.D.P assistenza domiciliare programmata nei confronti di pazienti che non possono lasciare il proprio domicilio, affetti da patologie croniche stabilizzate; L’A.D.P. prevede accessi programmati da parte del medico di Medicina Generale nonché l’esecuzione di visite specialistiche e/o prelievi domiciliari occasionali
  • A.D.I assistenza domiciliare integrata per pazienti con patologie in post-acuzie che necessitano di assistenza sanitaria e/o sociale continuativa;

L’A.D.I assicura:

  • accessi domiciliari programmati da parte del medico di Medicina Generale,
  • assistenza medica specialistica;
  • assistenza infermieristica e riabilitativa;
  • aiuto sociale, erogato dal Comune di residenza dell’assistito, sulla base di una valutazione socio-sanitaria.

Il Centro Assistenza Domiciliare, su proposta del Medico di Medicina Generale, effettua la valutazione socio-sanitaria a domicilio del paziente.

La modalità di accesso è prevista con richiesta inoltrata al Punto Unico di Accesso Distrettuale (PUA) al numero 0746/278602 o inviando  una mail al seguente indirizzo puarieti@asl.rieti.it

Qualora il paziente sia ricoverato presso l’Ospedale di Rieti ed abbia necessità di continuità assistenziale domiciliare, la valutazione viene effettuata, prima della dimissione, all’interno del reparto di degenza, dall’unità valutativa multidimensionale del CAD del Distretto 1, individuata nell’ambito di un protocollo d’intesa che prevede il raccordo delle segnalazioni, provenienti dai reparti di degenza, da parte del Servizio Sociale Ospedaliero.

Per la presa in carico di pazienti residenti in altri territori distrettuali, l’Unità multidimensionale del Distretto 1che ha effettuato la valutazione, provvede ad inviare copia della stessa al CAD competente.

Tutti i giorni i medici del CAD effettuano valutazioni e rivalutazioni dei pazienti.

Il Responsabile del CAD incontra, previo appuntamento, tutti i MMG per la revisione periodica dei PAI (Piani Assistenza Individuale) e per l’aggiornamento contestuale del SIAD (Sistema Informatico Assistenza Domiciliare).

Assistenza Domiciliare:Si attiva contattando il PUA al numero 0746/278602 o inviando  una mail al seguente indirizzo puarieti@asl.rieti.it
A.D.I. Back Office 
Rilascio autorizzazioni per ossigeno terapia a lungo termineda lunedì a sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30, il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 17.30
Autorizzazione alla fornitura di prodotti dietetici e alimenti specialidal lunedì a sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30, il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 17.30
Autorizzazione alla erogazione di particolari tipi di farmaciIl servizio di erogazione di particolari tipi di farmaci è svolto dal Servizio Farmaceutico Territoriale a decorrere dal 1.09.2019

La normativa vigente, ai fini del recupero funzionale e sociale della persona invalida, prevede la fornitura d'ausili e protesi di varia tipologia: ortopedici, acustici, fonetici, oculari, fisiognomici, per la funzione respiratoria, per l'incontinenza a raccolta e ad assorbenza.

PRESIDI

Autorizzazione:

L'autorizzazione alla fornitura è rilasciata dal Distretto competente territorialmente, su presentazione della seguente documentazione:

  • prescrizione-proposta, redatta da un medico specialista di branca, dipendente o convenzionato;
  • copia fotostatica di documento comprovante la qualità d'invalido civile, di guerra, di servizio,
  • preventivo di spesa della Farmacia o della Sanitaria autorizzata dalla Regione Lazio, alla quale il cittadino intende rivolgersi.

Per la fornitura di presidi non personalizzati ogni Distretto DEVE, in prima Istanza, FORNIRE I Presidi DISPONIBILI Presso il magazzino aziendale (riconsegnati da Altri Utenti e sottoposti a sanificazione e Manutenzione): in funzione caso di indisponibilità degli Stessi si procederà all'autorizzazione presso le ditte convenzionate con il SSN



Ausili per l'incontinenza ad Assorbenza

Prescrizione

Richiesta per prima fornitura:

è necessaria la certificazione di "incontinenza stabilizzata" del medico specialista (urologo, neurologo, ginecologo ecc) e l'impegnativa del medico di medicina generale o del mediatore di libera scelta nella quale sia specificato il numero di pannoloni e / o traversa da utilizzare mensilmente .
Fotocopia del Documento di riconoscimento valido e  del Codice Fiscale

La certificazione ha validità annuale.

 

Richiesta per rinnovi annuali:
è sufficiente la sola prescrizione del Medico di Medicina Generale.

L'utente deve consegnare la documentazione in suo possesso presso il servizio competente del Distretto Sanitario di appartenenza:

 

Consegna documentazione

 

  1. Distretto Sanitario Rieti, Antrodoco, S.Elpidio:
    • Sede di Rieti - Primo Piano tel.800841406. Aperto al pubblico nei giorni di: Martedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00; Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00;
 

fornitura

 

La fornitura è trimestrale e la consegna è a domicilio a tutti gli utenti del distretto 1 dell'Azienda.

 

 

 

Ausili per stomia, cateteri vescicali, raccoglitori per urina e ausili per la prevenzione e il trattamento delle lesioni cutanee.

 


Prescrizione

dello Specialista, in caso di prima fornitura

del Medico di Medicina Generale, in caso di fornitura successiva


Autorizzazione

dei sanitari del Distretto di appartenenza


fornitura

presso le Farmacie convenzionate o Officine Ortopediche autorizzate

Cure Termali

Il decreto Ministero della Salute del 12.08.1992 ha definito le malattie che possono trovare reale beneficio dalle cure termali in un elenco che è consultabile presso gli sportelli di tutti i distretti sanitari.

Ai cittadini affetti da una o più patologie di cui al Decreto Ministeriale sopra menzionato, è garantito dall’ASL l’accesso alle prestazioni in centri termali tramite presentazione della proposta del medico di Medicina Generale o dello specialista e pagamento del contributo alla spesa sanitaria (ticket), direttamente presso lo stabilimento termale prescelto.

Contributo spese di soggiorno per cure termali (legge regionale 18/1999)
Agli invalidi di guerra e invalidi civili per cause di guerra:

Gli invalidi di guerra e gli invalidi civili per cause di guerra possono fruire dell’erogazione, da parte dell’ASL, di un contributo giornaliero per spese di soggiorno per cure termali, per un massimo di 15 gg, estendibile, per i grandi invalidi, anche all’accompagnatore (mod. 69), secondo la seguente prassi:

PRESENTAZIONE RICHIESTA

Al Distretto Sanitario di appartenenza

DOCUMENTAZIONE

 
  • Fotocopia del verbale di invalidità di guerra o di invalidità civile per fatti di guerra
  • Prescrizione delle cure termali, da parte del medico curante o dello specialista
  • Presentazione delle analisi generiche (sangue, urina..)
 

AUTORIZZAZIONE

Previa valutazione dei requisiti rilasciata dai Medici del Distretto d’appartenenza.

PRESENTAZIONE
RENDICONTAZIONE
(entro il 31 ottobre di ogni anno, all’Ufficio Assistenza Protesica)

 
  • Fattura o ricevuta fiscale dell’Albergo/struttura.

 o, in alternativa

  • Dichiarazione attestante la permanenza del richiedente nella località di cura, da parte degli organi territoriali competenti (Comune, Polizia, Carabinieri). Tale dichiarazione, in mancanza di documentazione fiscale, dovrà essere integrata con un’autocertificazione relativa alle spese sostenute nel periodo di riferimento (mod. Asl).
 

Cure climatiche e soggiorni terapeutici
Contributo spese di soggiorno agli invalidi di guerra e per servizio
(art. 57, comma 3, legge 833/1978)

Gli invalidi di guerra e gli invalidi per servizio, percettori di relativa pensione vitalizia e non in attività lavorativa, possono fruire dell’erogazione, da parte dell’ASL, di un contributo giornaliero per spese di soggiorno, per cure climatiche e soggiorni terapeutici, per un massimo di 21 gg, estendibile, per i grandi invalidi, anche all’accompagnatore (mod. 69 o mod. 69 ter), secondo la seguente prassi:


PRESENTAZIONE RICHIESTA

Al Distretto Sanitario di appartenenza

DOCUMENTAZIONE

 
  • Fotocopia del verbale di invalidità di guerra o di invalidità per servizio
  • Prescrizione delle cure climatiche, da parte del medico curante o dello specialista
  • Presentazione delle analisi generiche (sangue, urina.)
 

AUTORIZZAZIONE

Previa valutazione dei requisiti rilasciata dai Medici del Distretto d’appartenenza

PRESENTAZIONE
RENDICONTAZIONE
(entro il 31 ottobre di ogni anno, all’Ufficio Assistenza Protesica)

 
  • Fattura o ricevuta fiscale dell’Albergo/struttura.

 o, in alternativa

  • Dichiarazione attestante la permanenza del richiedente nella località di cura, da parte degli organi territoriali competenti. (Comune, Polizia, Carabinieri). Tale dichiarazione, in  mancanza di documentazione fiscale, dovrà essere integrata con un’autocertificazione relativa alle spese sostenute nel periodo di riferimento (mod. Asl).
 

(art. 27 Legge 104/92)

E’ possibile chiedere all’Azienda Sanitaria Locale di residenza il rimborso del 20% delle spese sostenute per l’adeguamento degli strumenti di guida

Rivolgersi a : Ufficio Protocollo – telefono:0746/278648 - Orario : 08.30-12.30 da lunedì a venerdì


PRESENTAZIONE RICHIESTA

    Sede di Rieti            Ufficio protocollo                0746/278648         

    Sede di Antrodoco    Ufficio Amministrativo        0746/582027

DOCUMENTAZIONE

 
  • domanda in carta semplice dell’interessato;
  • copia del verbale di riconoscimento dell’handicap ai sensi della Legge 104/92;
  • copia del libretto di circolazione;
  • copia della patente speciale;
  • fattura in originale relativa ai lavori di adeguamento degli strumenti di guida
 

AUTORIZZAZIONE

    Autorizzazione rilasciata dalla Regione Lazio

Prevede la fornitura di presidi, farmaci e alimenti con le modalità di seguito elencate.

Fornitura Diretta Di Ossigeno Liquido Per Ossigenoterapia A Lungo Termine a pazienti affetti da insufficienza respiratoria cronica.
Documentazione necessaria

  • Prescrizione redatta dallo specialista Pneumologo di una struttura pubblica attestante il fabbisogno di ossigeno;
  • Deposito e registrazione della prescrizione specialistica (piano terapeutico) presso il distretto di appartenenza;
  • La consegna della bombola di ossigeno avviene direttamente a casa del paziente da parte della ditta vincitrice dell’appalto, previo contatto telefonico;
  • Non è più necessario recarsi presso il Medico di Medicina Generale per la compilazione della ricetta e presso la propria farmacia per la spedizione della stessa.

Prodotti Dietetici destinati ad un’alimentazione particolare per soggetti affetti da:

  • malattie metaboliche congenite
  • fibrosi cistica
  • morbo celiaco

Documentazione necessaria

  • prescrizione di specialista di struttura pubblica riportante la prescrizione del fabbisogno mensile;
  • autorizzazione da parte del Distretto di appartenenza;

Il ritiro dei prodotti dietetici sarà effettuato dall’utente presso la farmacia territoriale prescelta.

Prodotti Sostitutivi Del Latte Materno per i nati da madri sieropositive per HIV, fino al compimento del 6° mese di età, secondo quanto previsto dal Decreto del Ministero della Sanità 8 giugno 2001, pubblicato sulla G.U. del 05/07/2001.

Documentazione necessaria

  • certificazione attestante la condizione del diritto all’assistenza, rilasciata da uno specialista di Malattie Infettive o di Ostetricia e Ginecologia, dipendente o accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, appartenente a strutture sanitarie di ricovero e cura pubbliche.
  • autorizzazione da parte del Distretto di appartenenza;

Con tale documentazione l’utente potrà ritirare i prodotti sostitutivi del latte materno presso la farmacia territoriale prescelta.

Presidi Diagnostici,per soggetti affetti da diabete mellito

Documentazione necessaria

  • tesserino di esenzione per la patologia;
  • piano terapeutico, con validità annuale, rilasciato dai Centri Diabetologici o dai Diabetologi autorizzati;
  • prescrizione del Medico di Medicina Generale per un fabbisogno massimo di tre mesi.

Con tale documentazione l’utente potrà ritirare direttamente i presidi presso la farmacia territoriale prescelta.